Gioventù Crociata

UNDER 17, 2^ GIORNATA: ENTELLA-PARMA 0-1. MISTER BAGATTI: “PORTIAMO A CASA LA VITTORIA, MA BISOGNA GIOCARE CON MAGGIORE PERSONALITA'”. Videocronaca

Chiavari, 17 Settembre 2017 – E’ la seconda giornata di campionato, per tutte le squadre Under 17, ma non per il Parma (e per il Genoa) che inizia solo oggi il torneo di categoria, dopo il rinvio della scorsa settimana (su richiesta dei rossoblù, per l’assenza di alcuni loro nazionali). Allo Stadio Comunale Aldo Gastaldi di Chiavari, impianto che abitualmente ospita le partite della prima squadra della Virtus Entella, i gialloblù inizialmente appaiono un po’ intimoriti al cospetto dei pari età biancazzurri, peraltro reduci dalla bruciante sconfitta nel derby con lo Spezia della scorsa settimana. Fatto sta che l’Entella nei primi cinque minuti riesce a non far uscire il Parma dalla propria metà campo. Tutta questa veemenza, tuttavia, non sortisce effetti concreti, dal momento che sono i Crociati per primi a farsi pericolosi dalle parti di Gragnoli al 7′ con Ajibola il cui tiro da entro l’area finisce fuori di poco. Tatticamente i padroni di casa sono schierati da Mister Volpe con un 4-2-3-1, il Parma risponde con il 4-3-3 della casa. Episodio clou della prima frazione è un calcio di punizione di seconda, alla mezzora, per il Parma, dal vertice dell’area piccola, concesso perché il portiere Gragnoli aveva controllato con le mani il retropassaggio di un compagno: ma la conclusione di Camara non supera il muro. Dopo 1′ di recupero termina il primo tempo. Mister Bagatti, all’intervallo, sprona i suoi ragazzi a giocare con meno timore. Ed in effetti la prestazione collettiva dei Crociati, nella ripresa, è di diverso spessore. L’arbitro Sig. Mori di Spezia, che sarà piuttosto contestato dalla tifoseria locale, all’ 8′ non fischia un penalty, piuttosto dubbio, ai padroni di casa: viceversa, sul capovolgimento di fronte, non ha esitazioni a concederlo al Parma per un fallo di mano in area di Bonini che intercetta un cross dalla sinistra degli ospiti. Lo stesso Bonini viene espulso per proteste. Sul dischetto va Camara che infila nell’angolino alto alla destra di Gragnoli e può sfogarsi in un’esultanza con ripetute capriole. Il Parma cerca di sfruttare al meglio la superiorità numerica, senza riuscire a concretizzare. Alla mezzora, però, è Vianni dell’Entella che insacca di testa, ma l’arbitro non convalida per un netto fuorigioco. Al 31′, per doppia ammonizione, l’arbitro mostra il cartellino rosso a Barchi che era subentrato all’11’ st a Diagne: i padroni di casa restano in nove. Con due uomini in meno gli spazi si allargano e fioccano le occasioni dei gialloblù, vanificate, però per eccessivo egoismo. Al 41′, ad esempio, una repentina ripartenza è vanificata da Alessandro De Marco che tira alto. Al fischio di chiusura, che decreta la vittoria del Parma sull’Entella per 1-0, si registra qualche tensione di troppo sugli spalti.

Questo il commento dell’allenatore Massimo Bagatti intervistato, al termine della gara, dal responsabile ufficio stampa e comunicazione del settore giovanile del Parma Calcio 1913 Gabriele Majo:

mister massimo bagatti dopo entella parma 0-1“Non mi è piaciuto l’approccio: siamo partiti con troppa paura e non andavamo avanti a prenderli come avevo chiesto e avevamo paura a giocare a calcio. E questa paura non ci deve più essere. Nel secondo tempo, invece, abbiamo fatto meglio. Diciamo che abbiamo fatto un tempo per uno: meglio loro nel primo, meglio noi nel secondo. Alla fine le occasioni più nitide sono state nostre, però sotto il profilo del gioco sarebbe stato più giusto un pareggio. Ci prendiamo questa vittoria, però bisogna giocare con maggiore personalità ed essere più aggressivi e cercare di essere più alti rispetto a quanto abbiamo fatto oggi. Secondo me, a livello di prestazione, è stato un passo indietro rispetto alla partita col Sassuolo di mercoledì sera. Probabilmente qualche ragazzo ha sentito un po’ l’emozione dell’esordio in uno stadio bellissimo come questo, su un campo molto grande: però queste non sono scusanti. Fatto sta che loro, nel primo tempo, sono stati più alti di noi e hanno giocato con maggiore personalità rispetto a noi. Invece nel secondo tempo no: potevamo anche rimpinguare il risultato. Però dobbiamo migliorare tanto: lo dico e lo dirò sempre, perché hanno 16 anni questi ragazzi e devono crescere tantissimo. Un po’ di egoismo in avanti, alla fine? Sì: speriamo che siano solo errori di gioventù e basta, ma come ripeto dobbiamo migliorare tantissimo, e abbiamo la possibilità di farlo. L’Entella di grosse occasioni non ne ha create, ma a me dispiace perché vorrei avere sempre la palla io, mentre quando vedo che ce l’hanno di più gli altri vuol dire che c’è qualcosa che non funziona… L’Entella? E’ una buona squadra: questo è un campionato equilibrato e tutte le partite vengono decise da episodi…”

IL TABELLINO

VIRTUS ENTELLA-PARMA 0-1 – CAMPIONATO UNDER 17 – 2^ GIORNATA

Marcatore: 10′ st Camara (rig.)

VIRTUS ENTELLA – Gragnoli; Lai, Franco; Lipani (Cap.), Nagy, Bonini; Meazzi (V.Cap., 31′ st Paonessa), Renzone (11′ st Koutsoupias), Diagne (11′ st Barchi), Di Placido (31′ st Costa), Vianni. All. Volpe
A disposizione: 12. D’Amora; 13 Caria, 14. Lanza, 17.Iardella, 20. De Rigo

PARMA – Corvi; Rocchi, Togola (6′ st G. De Marco); D’Aloia (Cap.), Mossini, Bane; Spinelli (31′ st De Santis), Camara, Ajibola, Mauro, Abou (18′ st A. De Marco). All. Bagatti
A disposizione: 12. Buzzi; 14. Lucarelli, 15. Alfieri, 16. Formisano, 17. Govoni

Arbitro: Sig. Matteo Mori di La Spezia

Assistenti: Sigg. L.X. Bautista Romero e Stefano Munsante di Genova

Espulsi: 10′ st Bonini e 31′ st Barchi

Ammoniti: Barchi, Costa, Canara, Ajibola, Mauro

VIDEO DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913

INTERVISTA FINALE A MISTER MASSIMO BAGATTI

INGRESSO SQUADRE IN CAMPO, MINUTO DI SILENZIO IN MEMORIA DELLE VITTIME DELL’ALLUVIONE DI LIVORNO, CALCIO D’INIZIO

30′, CALCIO DI PUNIZIONE DI SECONDA IN AREA

VIRTUS ENTELLA-PARMA 0-1, 10′ ST GOL DI CAMARA (RIG.) – ESPULSO BONINI

31′ ST ESPULSO ANCHE BARCHI: ENTELLA IN NOVE

VIRTUS ENTELLA-PARMA 0-1 (FINALE) – TRIPLICE FISCHIO, TENSIONE