Crociati

PARMA-UDINESE, IL FOCUS SUI NOSTRI AVVERSARI

Parma, 16 agosto 2018 – Sarà l’Udinese la prima avversaria del Parma nella nuova Serie A Tim che partirà questo fine settimana. In attesa del match di domenica 19 agosto 2018 alle 20.30 al Tardini, conosciamo più da vicino la squadra friulana.

DALLA GINNASTICA ALL’EUROPA
Nata come Società Udinese di Ginnastica e Scherma nel 1896, è già in quell’anno che la squadra ottiene il primo riconoscimento importante: la vittoria del campionato nazionale di calcio, che però non viene riconosciuto come scudetto poiché non organizzato dalla Federcalcio – che nascerà l’anno successivo – ma dalla Federazione Italiana di Scherma. L’affiliazione alla federazione calcistica avviene con la costituzione della Associazione Calcio Udinese nel 1911, mentre è negli anni Venti, con il debutto del recordman Gino Bellotto (17 campionati con la maglia dell’Udinese), che il club taglia importanti traguardi come l’approdo in finale di Coppa Italia nel 1922, mentre nel 1924/25 arriva la promozione in Prima Divisione assieme al Parma. 

Dopo varie vicissitudini, il club riconquista la Serie A nel secondo dopoguerra, arrivando a piazzarsi al secondo posto nel 1954/55, dietro al Milan. Scorrendo avanti veloce fino al 1978, per l’Udinese arriva la vittoria nella Coppa Anglo-Italiana, battendo in finale 5-0 il Bath grazie al gol di Marino Palese e alle doppiette di Nerio Ulivieri e Claudio Pellegrini; mentre l’anno successivo ecco la promozione in Serie A e nel 1980 la vittoria della Mitropa Cup.

L’ultima promozione nella massima serie dei friulani è datata 1994/95: da quella stagione, l’Udinese finora non è mai più retrocessa, finendo anzi più volte a disputare le coppe europee: la prima partecipazione alla Coppa Uefa è del 1997/98 (anno in cui la squadra finisce terza in campionato) a seguito del quinto posto in Serie A dell’anno precedente; nel 2000 l’Udinese vince la Coppa Intertoto. Nel 2005/06, i friulani partecipano alla fase a gironi della Champions League.

L’UDINESE 2018/19
Nell’ultima stagione, i friulani hanno raggiunto la salvezza in Serie A, chiudendo il campionato al 14° posto finale in classifica. La guida tecnica della squadra è stata affidata da questa stagione a Julio Velazquez. Allenatore spagnolo classe ’81, ha debuttato come tecnico professionista a 29 anni, assumendo la guida del Polideportivo Ejido, nella terza serie spagnola. Diventa poi tecnico del Villarreal, entrando nel club come allenatore della terza squadra e arrivando fino alla prima. Allena quindi Real Murcia, Betis Siviglia e Alcorcon, club con il quale arriva fino ai quarti di finale della Coppa del Re.