Crociati

PARMA-NOVARA, LO STORICO DOPPIO EX: ALDO MONZA

Manca ormai poco alla sfida tra Parma e Novara, valida per la 23° giornata del campionato di Serie B Conte.it. In vista della gara, riviviamo la storia di un giocatore che nel proprio passato ha vestito entrambe le maglie: Aldo Monza.

Cresciuto nel settore giovanile dell’Inter, Aldo Monza nel 1987/88 arriva alla Primavera nerazzurra allenata da Giampiero Marini e nella quale gioca un altro futuro crociato come Fausto Pizzi. La sua prima esperienza da professionista è lontano da Milano: nel 1988 veste la maglia del Catanzaro (ma gioca solo una gara), per poi passare al Prato, dove si guadagna 23 presenze.

L’annata successiva è per Aldo Monza quella dell’inizio della propria avventura con la maglia crociata. Nel 1989/90 l’ambizioso Parma del compianto presidente Ernesto Ceresini è guidato in panchina da Nevio Scala. Ed è in questa annata che si forma la prima ossatura dei futuri successi crociati, in Italia e in Europa: qui giocano tra gli altri Apolloni, Melli, Osio e lo stesso Pizzi.

Monza si guadagna il proprio spazio in una squadra che con il passare dei mesi scala la classifica, ma che ad un certo punto della stagione si trova in difficoltà. Il 4 febbraio scompare Ceresini e tutto l’ambiente resta scosso per la morte di un presidente rimasto in sella per oltre un decennio: i Criociati perdono ad Ancona, poi in casa con il Padova, quindi a Cosenza e, dopo la vittoria al Tardini contro il Monza che pare scacciare la crisi, arriva la sconfitta a Barletta. A fine marzo però la squadra si riscatta, si scuote: prima il pareggio con il Torino, poi il 25 del mese si gioca a Brescia. La partita resta inchiodata sull 0-0 fino a tre minuti dalla fine, quando Monza (subentrato a Susic) segna il gol della vittoria. Da quel momento in poi, il Parma non perderà più una gara in campionato, centrando la prima storica promozione nella massima serie.

La stagione successiva Monza resta in A con il Parma, esordendo contro il Napoli e giocando 17 gare nella massima divisione. Vai poi a Modena, quindi nel Cosenza, dove resta per ben 4 stagioni prima di riprendere il cammino nella Penisola del calcio: Lucchese, Ancona, Savoia, Nocerina e Taranto, prima di approdare nel 2002 al Novara. Con i piemontesi vince nel 2003 il campionato di Serie C2, contribuendo con 27 gare e 1 gol.

Monza è tornato a fine carriera (dopo i passaggi a Como e in Eccellenza con il Veveri) nel Novara come tecnico di Giovanissimi Nazionali e Allievi Nazionali dopo aver conquistato una promozione in D con il Seregno, per poi avere un’esperienza da vice allenatore nella Pro Patria. Nel 2015 è tecnico del Legnano, con il quale ottiene un’altra promozione in D, mentre la stagione successiva allena il Ciserano nei Dilettanti e in questa la Caronnese della medesima serie.