Crociati

CITTADELLA-PARMA, LO STORICO DOPPIO EX: FAUSTO PIZZI

Nato e cresciuto nell’Inter, il nome di Fausto Pizzi è legato a due momenti diversi e indimenticabili della storia dei Crociati.

Tra i nerazzurri Pizzi, nativo di Rho, assaggia il pallone che conta con le giovanili del club fino ad arrivare alla prima squadra alla quale viene aggregato nel 1985/86. L’Inter lo inserisce in un giro di prestiti, come spesso accade ai ragazzi promettenti che devono farsi le ossa. Pizzi finisce in C1 alla Centese, dove dimostra di avere i numeri: 8 gol in 27 presenze è il suo bottino alla prima stagione tra i professionisti. Si conquista così un posto nella Lanerossi Vicenza, che lo ingaggia nel 1987 e lo tiene per due anni, nei quali Pizzi segna 25 gol in 64 presenze e contribuendo in maniera fondamentale alla salvezza dei veneti in terza serie.

Nel 1989 è il Parma di Nevio Scala a chiamarlo al Tardini. Pizzi sale di categoria, approdando in Serie B. A questa prima esperienza al Tardini, chiusa al termine della stagione con la storica promozione in massima serie dei Crociati, è legato un ricordo bellissimo: la prima vittoria del Parma gestione Scala è firmata da una punizione di Pizzi contro il Pescara:

via GIPHY
Quella stagione per Pizzi si conclude con 37 presenze e 12 gol, prima di tornare all’Inter che lo richiama alla base. In nerazzurro gioca due stagioni, vincendo la Coppa Uefa nel 1991 e collezionando 39 presenze e 6 reti. Quindi, il ritorno al Parma, dove con l’arrivo di Asprilla regala ai Crociati quel tasso tecnico e di fantasia importantissimo per consegnare loro la vittoria in Coppa delle Coppe nel 1993.

Dopo una stagione, Pizzi riprenderà il suo personale giro dell’Italia del calcio, che lo porterà a vestire le maglie di Udinese (59 presenze, 17 gol), Napoli (32/3), Genoa (18 presenze), Cremonese (34/4) e Treviso (69/13); quindi nel 2001 lo sbarco nel Cittadella in B, dove gioca 23 partite e segna 2 reti, senza però evitare la retrocessione in Serie C.

Dopo Reggiana, San Marino, Forlì e Terme Montcelli, Fausto Pizzi è tornato nel Parma come allenatore delle giovanili dal 2006 al 2015, prima di diventare per il club rifondato e ripartito dalla Serie D responsabile del settore giovanile crociato.