Crociati

BRUNO ALVES AL TERMINE DI ATALANTA-PARMA: “TORNIAMO A LAVORARE DURO, COME ABBIAMO SEMPRE FATTO”

Bergamo, 6 gennaio 2020 – Al termine del match del Gewiss Stadium, Bruno Alves ha incontrato i giornalisti in Zona Mista.

Ecco le sue parole:

“Dobbiamo mantenere lo stesso atteggiamento di sempre, siamo un gruppo che lavora duro durante tutta la settimana e cerchiamo di dare sempre il nostro meglio. Anche oggi abbiamo cercato di fare del nostro meglio, l’Atalanta è stata più forte, facciamo loro i complimenti; abbiamo bisogno di tornare a lavorare duramente questa settimana per vincere. Dobbiamo mantenere il medesimo atteggiamento sia quando si vince che quando si perde, abbiamo giocatori di grande personalità per guardare avanti“.

“Il calcio a volte ha la capacità di riportarti alla tua dimensione. Lavoriamo duramente, non è facile per per me commentare una sconfitta così ma tutti lavoriamo e cerchiamo di mantenere lo stesso atteggiamento al di là del risultato. Questa gara ci è da lezione, ci alleneremo duramente in settimana per preparare la prossima gara: questa è la nostra mentalità, non possiamo più fare nulla di più per la gara appena finita, possiamo però lavorare intensamente per arrivare pronti al prossimo match”.

“Nei primi 10-15 minuti abbiamo creato alcune situazioni e abbiamo cercato di fare quello che abbiamo preparato in settimana: difenderci bene e cercare di attaccare gli spazi che potevano cerarsi nella loro difesa perchè loro ti aggredivano molto, abbiamo avuto qualche occasione all’inizio prima del loro primo gol. Anche se stava maturando la sconfitta, abbiamo cercato di dare il nostro meglio fino al fischio finale ma il bagaglio tecnico dell’Atalanta è stato superiore al nostro. Per me è importante parlare del futuro ora perchè per questa partita di oggi non possiamo più fare nulla: prepariamoci in questa settimana per vincere la prossima partita”.

“La squadra mantiene lo stesso atteggiamento quando si vince e quando si perde, abbiamo giocatori con una forte mentalità, anche a seguito di sconfitte così larghe possiamo dimostrare di tornare più forti, lavorando per fare un buon risultato in casa. Alla squadra non ho parlato, non ne ho avuto la possibilità perchè impegnato con l’anti-doping, la cosa importante è tornare in campo per il prossimo allenamento pensando a recuperare dopo questa sconfitta, i giocatori hanno dimostrato di poter fare meglio, sappiamo come fare meglio, dobbiamo restare concentrati per la prossima gara”.

Kulusevski è giovane, impara ogni giorno e deve continuare a lavorare bene: questo è il calcio, quello che hai fatto non conta più ma devi dimostrare sempre ciò che sai fare. Lui è un ragazzo umile, penso abbia davanti a sè un grande futuro, ci si aspetta da lui grande cose ma siamo qui per supportarlo tutte le volte che ha bisogno”.