Crociati

Bassi a Bar Sport: “A Gubbio il Parma ha fatto il Parma”

Bar Sport con Bassi 27 03 2017Parma, 28 Marzo 2017 – Il portiere del Parma Calcio 1913 Davide Bassi ieri sera ha partecipato in diretta negli studi di Tv Parma a Bar Sport, il talk show sportivo del lunedì condotto da Sandro Piovani, con Francesca Mercadanti. Ecco la sintesi dei suoi interventi:
«Per fortuna alla quarta partita sono riuscito a centrare la prima vittoria da quando sono qui. Stavolta siamo stati bravi a concretizzare le occasioni create, cosa che purtroppo non ci era riuscito nelle ultime partite. Il Mister ci aveva istruito in settimana sui loro punti deboli, concentrati in particolare nella fase difensiva. Diciamo che a Gubbio il Parma ha fatto il Parma. I Play Off? Non credo serva pensarci tanto adesso: la mentalità giusta è quella che abbiamo pian piano maturato, ora giochiamo sereni, senza l’assillo di arrivare primi a ogni costo. Perché ormai è un traguardo difficile, e per centrarlo dovremmo essere bravi e fortunati insieme. Comunque daremo il massimo in ogni partita e poi alla fine tireremo le somme. I nuovi acquisti, scesi dalla categorie superiori, non è vero che non si conciliano con la mentalità tutta grinta della Lega Pro, anche se è vero che è assolutamente necessario lottare su ogni pallone dal primo all’ultimo minuto. Solo così si può davvero fare la differenza altrimenti è difficile fare bella figura. Da quando sono arrivato ho sempre preso gol: mi piacerebbe ora finire imbattuto una partita. Qualcosa su cui lavorare per migliorarci c’è ancora e cu lavoreremo su perché ci teniamo tutti a fare sempre meglio. Le tre partite in otto giorni con Maceratese, Padova e Ancona saranno un ciclo impegnativo in cui l’allenatore penso farà ruotare qualche elemento per avere sempre forze fresche. Chi ne uscirà meglio si avvicinerà al traguardo. Non penso siano ancora partite decisive, ma molto importanti sì. Il mio futuro? Il mio contratto arriva fino a giugno: così mi è stato proposto e così l’ho accettato. Fino a fine stagione va bene così, poi vedremo. Intanto ringrazio la società per aver pensato a me: quando mi hanno chiamato mancavano poche ore alla chiusura del periodo di trasferimento per gli svincolati e non ci ho pensato su un attimo. Qui ho anche ritrovato Di Cesare e Iacoponi con cui avevo già giocato, e altri, tipo Frattali, che conoscevo per aver affrontato sul campo da avversari».

DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 I VIDEO DAL BACKSTAGE DEGLI STUDI DI TV PARMA DEGLI INTERVENTI DEL PORTIERE DAVIDE BASSI A BAR SPORT

1

2

3

4

5

6

7

8

9